Nov 28 2012

XII Edizione del Festival del Cinema Indipendente Provincia di Foggia

.

.

Inaugurazione 1 dicembre

Tra gli eventi speciali, il Premio alla carriera a Philippe Leroy, l’incontro con Gianmaria Tavarelli  ed  Elio Germano, la proiezione integrale della versione restaurata di “C’era una volta in America”.

In programma anche “Cinema Lab”, laboratori di cinema gratuiti.

“Questa edizione del Festival del Cinema Indipendente rappresenta probabilmente l’esempio più concreto di quanto questa Amministrazione provinciale ha tenacemente voluto portare avanti, in questi anni sicuramente difficili, tutte quelle valide progettualità culturali che non solo hanno portato la Capitanata, spesso, alla ribalta nazionale ma che di certo hanno anche arricchito una comunità esigente sotto il profilo dell’offerta culturale”. E’ quanto affermato dall’assessore provinciale alla Cultura, Billa Consiglio, nel corso della conferenza stampa della dodicesima edizione del Festival del Cinema Indipendente che si terrà dal 1 al 7 dicembre.

L’evento è organizzato e promosso dalla Provincia di Foggia in collaborazione con Apulia Film Commission, Regione Puglia e Fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013.

Il Festival, per il secondo anno consecutivo, rientra nel circuito europeo dei festival del cinema indipendente “Ecu”. “Un festival che negli anni si è continuamente perfezionato, arricchito ed aperto a tutte quelle manifestazioni del territorio dedicate al cinema come il Vieste Film Fest o i quattro festival di Bovino, Manfredonia, Rocchetta Sant’Antonio e San Giovanni Rotondo con cui abbiamo creato una vera e propria rete di gemellaggi. – ha proseguito Consiglio – In più quest’anno abbiamo deciso di arricchire l’offerta con un momento di formazione per le giovani generazioni. In collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Foggia il Festival darà vita a e veri e propri laboratori, in cui i ragazzi e le ragazze della Capitanata potranno apprendere le più moderne tecniche cinematografiche. Un modo per avvicinare i giovani al cinema e il cinema ai giovani. E per fare della provincia di Foggia un laboratorio nazionale per l’industria del cinema italiano”, ha concluso Billa Consiglio.

“La questione relativa alla riorganizzazione delle Province italiane e alle loro competenze – ha spiegato l’ideatore del Festival, Geppe Inserra – ci impone un approfondito ripensamento per un progetto che avrà necessariamente bisogno di aprirsi a nuovi canali di finanziamento. Motivo per il quale stiamo già lavorando alla candidatura del Festival ai finanziamenti europei, cosa che porterebbe ad una vera e propria internazionalizzazione di questo evento con indubbie ricadute positive sull’offerta qualitativa e su una maggiore visibilità a livello europeo”.

Nove film in concorso in visione a solo un euro, quattro eventi speciali, dodici pellicole in concorso per la sezione “Cortissimi”, 6 lavori di autori originari del territorio per la sezione non in concorso “Cinema di Capitanata”, quattro eventi per le scuole, laboratori gratuiti e tre eventi per il dopofestival.

Sono questi i numeri dell’edizione 2012 del Festival che sono stati illustrati dal responsabile spettacoli ed eventi della Provincia di Foggia, Mario De Vivo.

Di rilievo gli eventi speciali in programma. Sabato 1 dicembre alle ore 18.00 nella Sala Farina, location del Festival, sarà proiettato “C’era una volta in America” di Sergio Leone in versione integrale e restaurata. Un vero e proprio evento se si considera che la pellicola del compianto regista romano sarà a breve riproposta solo in alcune città italiane. Il 2 dicembre, invece, sarà la volta del premio alla carriera a Philippe Leroy, evento al quale parteciperà anche l’attore Sergio Assisi.

Il 3 dicembre alle ore 21.00 nella Sala Farina sarà proiettato il film “Liberi”. Interverranno il regista Gianmaria Tavarelli e l’attore Elio Germano. Infine, la serata conclusiva del 7 dicembre che si terrà al Teatro del Fuoco alle ore 21.00 vedrà la partecipazione del comico Paolo Migone da Zelig, Arnaldo Santoro da Amici e Risollevante Band.

Per ulteriori e dettagliate informazioni sulla XII edizione del Festival del Cinema Indipendente e per il programma completo degli eventi è possibile consultare il sito festivalfoggia.wordpress.com

.

 


Nov 27 2012

USA – Deputati repubblicani: chiudete l’account Twitter del gruppo palestinese di Hamas

.

.

 

.

USA: soffocate i cinguettii di Hamas

Un gruppo di deputati repubblicani chiede di chiudere l’account Twitter del gruppo palestinese, considerato una minaccia terroristica per gli Stati Uniti. L’FBI si riserva di valutare il caso

di Cristina Sciannamblo

Una richiesta netta che non ammette mediazioni: sette deputati repubblicani statunitensi hanno chiesto ai vertici di Twitter e alle autorità federali di chiudere l’account dell’organizzazione politica palestinese Hamas, considerata alla stregua di un gruppo terrorista.

La richiesta giunge dopo la recrudescenza delle ostilità tra Israele e il movimento palestinese, che ha eletto proprio la piattaforma cinguettante a teatro mediatico della contesa bellica. Il gruppo di politici d’Oltreoceano è guidato dal membro del Congresso Ted Poe, il quale avrebbe inviato una lettera formale all’FBI per esprimere i propri timori circa un potenziale attentato che Hamas potrebbe compiere nei confronti di obiettivi a stelle e strisce. “Autorizzare organizzazioni terroristiche come Hamas a operare su Twitter significa supportare il nemico”, ha spiegato Poe.

Il deputato texano ha quindi aggiunto che la piattaforma di microblogging fungerebbe da supporto all’azione terroristica in quanto fornirebbe ai terroristi “l’abilità di diffondere liberamente la propria propaganda violenta e di mobilitare nuove forze nella guerra contro Israele”.

Al momento, l’FBI non ha trasmesso alcuna replica anche se le autorità hanno spiegato di dover valutare l’entità del pericolo e dunque procedere alla risposta. Non rimane che attendere se la polizia federale deciderà di optare per la repressione dei canali di comunicazione.

.

.

Fonte: Punto Informatico

.


Nov 26 2012

9 dicembre 2012: Giornata Internazionale per i Diritti Animali

.

Il 10 dicembre del 1948 l’Assemblea delle Nazioni Unite redige la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, in essa veniva dichiarato che il rispetto e la dignità per ogni essere umano dovevano essere le basi fondamentali per la libertà, la giustizia e la pace nel mondo.
Alcuni anni fa persone, gruppi ed organizzazioni hanno iniziato a chiedere che tutto questo fosse esteso anche agli animali, è per questo il 10 dicembre è diventata la Giornata Internazionale per i Diritti Animali, un momento storico ed un’opportunità per ricordare alla società che la libertà, la giustizia ed il rispetto sono valori fondamentali di ogni singolo individuo, qualsiasi possa essere la razza, il genere, la posizione sociale o la specie.

Miliardi di animali capaci di provare emozioni e sensazioni, come qualsiasi essere umano, muoiono ogni anno in un numero imprecisato. Dal 2008 la nostra organizzazione realizza, per la data più adatta in prossimità del 10 dicembre, una manifestazione molto sentita, coinvolgendo diversi attivisti che predisponendosi in silenzio mostrano all’opinione pubblica i corpi senza vita degli animali, le vittime vere, reali e troppo spesso ignorate.
Si tratta di un momento unico, solenne ed emozionante, in cui ogni persona sensibile alla sofferenza degli animali può entrare direttamente in contatto con gli individui di cui si sente parlare o raccontare attraverso video o foto.

.

.

Fonte: Giornata per gli animali

.