Giu 7 2020

Storia di un sogno

.

.

*

.

.

.

Una storia romantica…le sensazioni, le emozioni, i pensieri, le parole, i versi, tutti solo per lei. Una storia delicata e sofferta tra speranze ed illusioni. Una storia impossibile vissuta in totale solitudine, nell’ombra, senza far rumore. Una storia irreale…la storia di un sogno.

La storia di un sogno che al risveglio ha lasciato un indelebile segno nell’anima.

.
.

(एक सपने की कहानी – Bharadwaj Sabhal – aprile 2016)

.

.

.

.

.


Apr 26 2020

Il bambino e la realtà

.

.

.

.

“Un bambino esplora il mondo con pochi preconcetti, finché non gli viene insegnato a vedere le cose in un modo che corrisponde alle descrizioni su cui tutti sono d’accordo. Il mondo è un accordo… Le nostre normali aspettative circa la realtà sono create dal consenso sociale. Ci hanno insegnato a vedere e capire il mondo in un certo modo. Il trucco della socializzazione è convincerci che le descrizioni su cui concordiamo delineano i limiti del mondo reale. Ciò che noi chiamiamo realtà è solo un modo di vedere il mondo, un modo sostenuto da un consenso sociale.”

.

(da un’Intervista a Carlos Castaneda)

.

.

.

.


Apr 19 2020

Possibilità non vissute

.

.

*

.

.

Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale. A quel punto le soluzioni sono due: o scappi cercando di lasciartele alle spalle o ti fermi e le affronti. Qualsiasi soluzione tu scelga, ti cambia, e tu hai solo la possibilità di scegliere se in bene o in male … A poco a poco, la luce dei nostri sogni si trasforma nel mostro dei nostri incubi. E diventiamo schiavi delle cose non realizzate, delle possibilità non vissute.

(Paulo Coelho)

.

.

.

.


Mar 29 2020

La tua anima è viva?

.

.

.

.

“…La tua anima è viva? Allora nutrila!
Non rinunciare ai balconi che puoi scalare;
né ai bianco lattei seni su cui riposare;
né a teste dorate con con cui dividere il guanciale;
né a coppe di vino quando il vino è dolce;
né a estasi del corpo e dell’anima,
tu devi morire, non c’è dubbio, ma muori vivendo
nell’azzurro profondo, rapito nell’abbraccio amoroso,
baciando l’ape regina, la Vita!…”

.

(Da: Antologia di Spoon River – Edgar Lee Masters)

 

.

.

.

 

 


Mar 16 2020

Religione: “L’avvenire di un’illusione”

.

.

.


L’avvenire di un’illusione”  –  (Sigmund Freud)

Scritto nel 1927, L’avvenire di un’illusione affronta esplicitamente la religione nelle sue dimensioni culturali e inconsce. Per Freud la religione sorge dai desideri piú antichi e dalle inquietudini piú pressanti dell’umanità, ed è quindi inevitabile che essa assuma le sembianze del sogno e dell’illusione.

Tutte le dottrine religiose sono pertanto per Freud, sulla scia dei Lumi, illusioni indimostrabili, ma anche inconfutabili. Freud non si occupa però qui del loro eventuale contenuto di verità, a lui interessa averne riconosciuto la natura psicologica di illusioni. Le credenze religiose sono da considerarsi pertanto come l’inevitabile risultato della dipendenza e del timore infantile nei confronti dell’autorità parentale: il sentimento religioso ha fondamentalmente origine nel bisogno infantile di protezione e si proietta in un Dio trascendente che protegge le creature da ogni tipo di pericolo. Tuttavia Freud ritiene che sia possibile per l’umanità progredire, superando le paure e i conflitti delle origini: lo studio dell’uomo, la ricognizione dell’essenza umana in tutta la sua complessità, a cominciare dall’intreccio tra la mente e il cuore, offrirà l’antidoto indispensabile all’alienazione religiosa

.

.

Piccola Biblioteca Einaudi.
Classici
pp. XCII – 68
€ 18,00
ISBN 9788806222352
A cura di
Traduzione di

.

.

.

Fonte: einaudi.it

.

.

.

.

.

.