Nov 30 2019

Anonymous | La risposta alla rimozione del loro blog anon-italy.blogspot.it

.

.

.

“Salve popolo italiano,

ci troviamo quest’oggi a scrivere un comunicato riguardo la chiusura del nostro blog anon-italy.blogspot.it da parte di “Amico Google”.

Sappiamo che la colpa non è di Google, ma di quei subdoli individui che hanno segnalato all’Amico le cose da noi pubblicate il 5 Novembre.

Ci sono persone così miseramente incompetenti, che non sono capaci di accettare la sconfitta di una battaglia.
Sarà perchè non gli è andata giù di essere stati messi in ridicolo da questo gruppo, che riempendosi la bocca, chiamano terrorista.
Una battaglia, sì, perchè la guerra contro loro luridi mangiasoldi a tradimento, non è finita.
Sono buoni solo ad ingannare il popolo, che su di loro, purtroppo, fa affidamento mettendo nelle loro “mani pulite” non solo i loro dati, ma per assurdo anche le loro vite, che voi considerate miserabili, ma che per noi contano MOLTISSIMO.

Perchè anche se può sembrarvi strano, facciamo e siamo anche noi parte di quel popolo che a loro sta tanto a cuore, sarcasticamente parlando!

Siamo e sempre saremo quella parte del popolo pronta a combattere, a vigilare ed a contrastare i vostri interessi a nostro discapito, mettendo in campo ogni giorno le nostre capacità, nonchè la nostra libertà, per portare alla luce le bugie di quelle persone “potenti”, condite con quel finto buonismo che solo loro sanno usare.

E allora forse vi chiederete perchè Anonymous.
Anonymous perchè non è un partito, tantomeno un gruppo di terroristi.
Per quello che ci riguarda, Anonymous non ha mai ucciso nessuno, non ha mai venduto armi per guerre di interessi.

Anonymous perchè è un movimento mondiale, fatto di persone comuni che si mettono insieme per combattere soprusi di governi totalitari, che cercano ogni giorno di occultare la verità.

Anonymous perchè ci vuole coraggio per fare quel che facciamo, ci vogliono ideali saldi che non si dissolvono con un blog cancellato o con un arresto.

Andate a leggere la definizione della parola ‘terrorista’ su wikipedia, ne riportiamo qui alcune righe:

(Il termine terrorismo, come consuetudine nel diritto penale internazionale, indica azioni criminali violente premeditate a suscitare paura nella popolazione come attentati, omicidi, stragi, sequestri, sabotaggi, dirottamenti a danno di collettività o enti quali istituzioni statali e/o pubbliche, governi, esponenti politici o pubblici, gruppi politici, etnici o religiosi.
Sebbene di efferati eventi contro le popolazioni inermi siano stati costellati i conflitti dell’umanità , è solo dopo la seconda guerra mondiale che il termine è tornato in auge in occasione di vari movimenti di liberazione dai gioghi coloniali soprattutto in Algeria, Kenya, Palestina, durante i quali lo stesso tipo di evento veniva definito o terroristico o legittimo a seconda della fazione in causa.
Le organizzazioni dedite a tale pratica vengono definite “organizzazioni terroristiche”, mentre l’individuo è definito come “terrorista”, termine che originariamente indicava un membro del governo in Francia durante il Regime del Terrore (1793-1794).

Come potete leggere dalla descrizione, vedrete che la parola ‘terrorista’ deriva da uno stato ove vige un regime di terrore, cosa che sembra ripetersi anche con governi odierni.

Non vogliamo dilungarci oltre, chiunque leggerà queste parole potrà trarne le proprie conclusioni!

Noi siamo Anonymous.
Noi siamo legione.
Noi non perdoniamo.
Noi non dimentichiamo.
Aspettateci! ”

.

.

.

.


Nov 22 2019

L’ultimo breve incontro

.

*

.

Ti ho cercata, ti ho scritto ma… invano.
Sapevo che quel venerdì sarebbe stata l’ultima volta che avrei
visto il tuo viso. Ho fissato i tuoi occhi sperando che mi dicessero
qualcosa ma ho trovato solo vuoto ed indifferenza.
Anche il tempo, intanto, rallentava fermandosi poi in un attimo
morto di vita. Un attimo in cui il silenzio, come una fredda lama,
calava sulla scena ed un saluto di cortesia chiudeva la storia di
un’amicizia antica.

 

(आखिरी छोटी बैठकBharadwaj Sabhal)

.

.

.

.


Nov 14 2019

Clorpirifos: il pesticida più pericoloso. Firmiamo per vietare il Clorpirifos!

.

.

.

Clorpirifos è il pesticida più pericoloso e meno conosciuto, può causare tumori, danni cerebrali e disturbi al sistema nervoso ed è ovunque.

Il clorpirifos è lo scandaloso segreto dell’industria chimica, tenuto lontano da media e opinione pubblica per mantenere le sue strepitose vendite. E non c’è da stupirsi che lo vogliano nascondere: è un derivato del gas nervino sviluppato nei laboratori degli scienziati nazisti — che ora ci ritroviamo in cibo, aria e acqua!

Ma abbiamo un’occasione eccezionale di farlo vietare. L’Europa sta decidendo se proibirne l’uso, e presto arriveranno scelte simili anche per gli enormi mercati del Brasile e degli Stati Uniti. Assicuriamoci che venga messo al bando in Europa e poi usiamo tutto il potere del nostro movimento per farlo vietare ovunque!

Firma ora e condividi con tutti: quando avremo una grande raccolta di firme, ci uniremo alle vittime del clorpirifos per consegnare la petizione alle autorità di regolamentazione di tutto il mondo:

C’è chi difende il clorpirifos perché è un pesticida molto efficace — il ché non sorprende visto che deriva dalle sostanze chimiche sviluppate per produrre il gas nervino! Potrebbe essere una delle cose più tossiche mai sparse sul nostro cibo.

I possibili effetti sul corpo umano sono devastanti, dal cancro ai polmoni al morbo di Parkinson. E i bambini sono esposti a enormi pericoli, per i possibili danni allo sviluppo cerebrale e al quoziente intellettivo.

Ora abbiamo la possibilità di fermarne l’uso. Possiamo pesare sull’imminente decisione europea per ottenere il divieto, e poi contribuire a lanciare un movimento contro l’uso di questa sostanza anche in altri grandi mercati in tutto il mondo, a partire dal Brasile e dagli stati americani delle grandi aziende agricole in cui a breve si prenderanno decisioni importanti.

Firma ora e condividi con tutti: facciamo sparire al più presto questa sostanza chimica tossica dalla nostra tavola e dall’organismo dei nostri bambini:

La nostra comunità ha avuto un ruolo centrale nella lotta contro il glifosato, e quando il colosso chimico Monsanto ci ha portato in tribunale per la nostra campagna, tutti assieme abbiamo vinto! Il clorpirifos è anche peggio — quindi fermiamo la diffusione di questo veleno prima che faccia altri danni!

.

.

Firma per vietare il clorpirifos!

.

.

Con speranza e determinazione,

Pascal, Spyro, Luis, Antonia, Aloys, Rosa, Melanie, Bert, Ricken e tutto il team di Avaaz

.

Fonte: AVAAZ

.

.

.

.