Gen 29 2018

Julian Assange | “L’Impero Americano ed i suoi Media”

.

.

Clicca qui per ingrandire l’immagine

.

Il tweet () di Julian Assange, corredato da una chiara immagine, mostra i proprietari dei più importanti media del mondo. Quelli che ne possiede di più è Il Consiglio per le Relazioni Estere composto da politici ed uomini d’affari e ne conta 1400. Seguono a ruota anche i miliardari del Club Bilderberg e la Commissione Trilaterale. E’ bene quindi sapere che spesso le notizie mondiali che ci giungono sono filtrate da questi media mainstream. Si parla quindi di manipolazione mediatica. (madu)

.

.

.

.

_____________________________________________________

Approfondimento

Rivelazioni di Wikileaks: l’impero Usa secondo se stesso

Wikileaks e la disinformazione dei media

Serie di articoli su WikiLeaks da ki.noblogs.org

.

.

.

.

.

.


Gen 24 2018

Porca vita di merda

.

.

.

Tu sai bene che la seduzione sessuale nelle donne finisce velocemente e dopo non resta niente di più di ciò che hanno nella loro testa per potersi difendere in questa porca vita di merda.

.

(Frida Kahlo)

.

.

.

.

.

.

.


Gen 23 2018

Aomame e le piccole stanze

.

.

.

 

Frasi da 1Q84 *
.

“…Doveva aver riflettuto a lungo, non sapeva quanto. Immersa nei suoi pensieri, aveva smarrito completamente il senso del tempo. Solo il cuore aveva continuato a scandire gli attimi con ritmo secco e regolare. Aomame visitò diverse piccole stanze che aveva dentro di sè, risalendo negli anni come un pesce risale un fiume. Ritrovò teneri ricordi e profondi dolori. Una luce sottile, venuta chissà dove, le trafisse il corpo. Provò una strana sensazione, come se fosse diventata trasparente. Tentò di guardare quella luce facendosi schermo con la mano, e si accorse che vedeva ciò che c’era dietro. Le sembrava di essere diventata di colpo leggera…”

.

(Haruki Murakami)

.

.

.

.

.

* 1Q84 (いちきゅうはちよん Ichi-kyū-hachi-yon?) è un romanzo dello scrittore giapponese Haruki Murakami, apparso originariamente in tre volumi: i primi due sono stati pubblicati nel maggio 2009 dalla casa editrice Shinchosha; nel primo mese è stato venduto più di un milione di copie. Il terzo volume è apparso nell’aprile 2010.

Il titolo è un omaggio a 1984 dello scrittore britannico George Orwell; la lettera «Q» del titolo ha la stessa pronuncia del numero 9 (kyuu) in giapponese. La «Q» è anche un riferimento esplicito al “Question mark” (punto interrogativo in inglese), come spiegato nel capitolo 9, Cambiato il paesaggio, cambiate le regole… (Wikipedia)

.

.

.

.

.