Apr 26 2016

Parlamento europeo – 27 aprile 2016: proiezione del film “Fuocoammare”

.

.

Fuocoammare Parlamento Europeo

.

“Film che ci impone una riflessione profonda e che ci fa vedere i migranti come persone e non come numeri”

.

.

I tragici eventi che hanno causato migliaia di morti nel Mediterraneo scuotono le nostre coscienze e richiedono un impegno piu’ incisivo e l’urgenza di ottenere risposte per l’attuazione di una politica di migrazione comune europea. Per questo motivo ho voluto organizzare la proiezione di un film che ci impone una riflessione profonda e che ci fa vedere i migranti come persone e non come numeri.” (Patrizia Toia – capo delegazione PD al Parlamento Europeo)

Alla proiezione del 27 aprile alle ore 16,30 saranno presenti il regista Gianfranco Rosi ed il medico di Lampedusa Pietro Bartolo.

.

TRAILER Ufficiale

.

.

.

.


Giu 3 2013

Vittoria! Espulso Borghezio dal Parlamento Europeo

.

Borghezio

.

BORGHEZIO ESPULSO! VITTORIA DEI 130MILA FIRMATARI DELLA PETIZIONE

“Abbiamo appreso che il gruppo parlamentare degli “euroscettici” Efd ufficializzerà “da oggi” l’espulsione di Mario Borghezio. E’ la notizia che aspettavamo dopo aver consegnato due settimane fa a Strasburgo al presidente del Parlamento europeo e ai presidenti dei principali gruppi le 130mila firme raccolte sul sito Change.org in cui chiedevamo le dimissioni dell’eurodeputato del Carroccio per le affermazioni razziste rivolte nei confronti del ministro all’Integrazione Cecile Kyenge”. Lo afferma Stefano Corradino, direttore di Articolo21 e autore della petizione. “A Strasburgo il presidente Schulz e i parlamentari di schieramenti diversi ci avevano manifestato con parole nette e una dichiarazione congiunta, la loro presa di distanza comune dalle parole dell’esponente del Carroccio. E questo era l’esito che attendevamo. L’espulsione di Borghezio non è una vittoria di Articolo21 e Change.org ma di oltre 130mila cittadini che con la loro firma hanno detto chiaramente che nessun atteggiamento razzista può essere consentito in un consesso così importante come quello del Parlamento europeo”.

3 giugno 2013

.

.

Fonte: articolo 21

.

.


Mag 5 2013

Fuori Borghezio dal Parlamento europeo. #iostoconCecileKyenge – Firma la petizione!

.

borghezio keynge

.

“Noi ai clandestini bastardi gli diamo il mille per mille di calci in culo  con la legge Bossi-Fini”.

“Per noi il Meridione esiste solo come palla al piede, che ci portiamo dolorosamente appresso da 150 anni”.

“Quelle espresse da Anders Behring Breivik sono posizioni sicuramente condivisibili” (riferendosi al terrorista norvegese che nel luglio 2011 a Oslo ha ucciso 77 persone).

Sono solo alcune delle sconcertanti frasi pronunciate dall’esponente leghista Mario Borghezio in questi anni. Non un cittadino comune ma un rappresentante (di tutti) in una prestigiosa istituzione sovranazionale: il Parlamento europeo. E per di più membro della Commissione per le libertà civili.

Pochi giorni fa l’ennesimo insulto, delirante e razzista rivolto al neo  ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge: “Scelta del cazzo, ha la faccia da casalinga”. “Diciamo che io ho un pregiudizio favorevole ai  mitteleuropei. Kyenge fa il medico, gli abbiamo dato un posto in una Asl  che è stato tolto a qualche medico italiano”. “Questo è un governo del  bonga bonga”.

Nell’ottobre 2012 il Comitato norvegese del Nobel ha deciso di assegnare il premio per la Pace 2012 all’Unione Europea per il suo ruolo nei “progressi nella pace e nella riconciliazione” e per aver garantito “la democrazia e i diritti umani” nel Vecchio continente. Il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz nel commentare la notizia scrisse: “Noi, rappresentanti del Parlamento europeo, siamo profondamente emozionati… L’Unione europea è un progetto unico nella storia, ha sostituito la guerra con la pace, l’odio con la solidarietà…”.

Le dichiarazioni del parlamentare europeo Mario Borghezio oltre ad essere  una grave offesa al neo ministro Cecile Kyenge dovrebbero essere  considerate un oltraggio al parlamento europeo, l’istituzione legislativa  della Ue e ai suoi principi fondanti.

Sono Stefano Corradino, direttore di Articolo21, un giornale on line che da oltre dieci anni si batte per la libertà di espressione. Libertà di espressione che non significa tuttavia licenza di insultare e oltraggiare. Per questo ho deciso di lanciare questa petizione per chiedere che il Parlamento europeo, il massimo consesso comunitario che rappresenta 500 milioni di cittadini prenda provvedimenti nei confronti del deputato Borghezio che con le sue dichiarazioni ingiuriose e razziste infanga la dignità delle istituzioni.

Con questa petizione chiediamo che il Parlamento europeo favorisca le dimissioni dell’europarlamentare Borghezio o quantomeno attui nei suoi confronti i più pesanti provvedimenti disciplinari.

.
.

FIRMA LA PETIZIONE!

.

  1. Petizione Lanciata da     Stefano Corradino   Roma, Italy

 

.

Fonte: Change.org
.