Mar 9 2010

XCITTA’ : La nuova rete dentro la rete

 

9
marzo 2010, nasce www.xcitta.it

 

 

 

 

 

Milano, 9 marzo 2010

Un nuovo network di siti
di informazione locale, un nuovo modello di giornalismo
partecipativo, una nuova rete dentro la rete. Per Città è tutte
queste cose assieme.


Dieci siti, dieci
città

Il nove marzo Per Città
darà il via alla propria attività in dieci città, scelte tra le
più importanti d’Italia: Torino, Milano, Genova, Bologna, Treviso,
Firenze, Roma, Bari, Napoli e Palermo saranno le sedi di dieci
diversi quotidiani locali, destinati ai giovani di ogni età.

 

Giornalismo e
partecipazione

Per Città si propone di
essere una sintesi tra due modelli fino ad oggi considerati opposti.
Da un lato i giornalisti e la loro
professionalità, dall’altro il mondo della rete: dei blogger, dei
social network, del giornalismo partecipativo. L’idea alla base del
progetto è che questi due mondi trovino uno spazio comune di scambio
e di interazione. Il contributo degli utenti, la loro libertà di
suggerire e scrivere notizie diventano l’essenza del progetto
stesso.

 

Professionalità e
freschezza

I giornalisti di Per
Città sono giovani professionisti con una età media attorno ai 30
anni, scelti sia per le abilità giornalistiche che per la capacità
di vivere i luoghi: quello fsico – la città – e quello virtuale, la
rete. In un momento economico in cui le redazioni si restringono, la
società ha scelto di incamerare questo patrimonio di talento.

 

Un nuovo modello di
redazione

Un giornale nella rete
deve vivere al ritmo della rete stessa. Un giornale locale deve
muoversi con la città. Per Città è il tentativo di sincronizzare
queste vite. Macbook, Iphone, Flipcamera: con questi tre elementi
ciascun redattore è sempre collegato all’altro, senza mai perdere
il contatto con la sua città.


Rete nella rete

Con i suoi giornalisti e
la rete di collaboratori, Per Città nasce giornale oggi per
diventare rete nella rete domani. La società intende coprire 30
città entro la fne del 2010, trovando nel numero, in realtà, solo
lo strumento per un nuovo modello di società editoriale senza
confini.


Per Città, dal 9
marzo su www.xcitta.it