Lug 28 2017

“Il potere controlla creando una fabbrica di consumatori”

.

.

.

“Il potere controlla creando una fabbrica di consumatori. Per controllare le persone bisogna controllare i loro pensieri e le loro attitudini. Ad esempio la gente quando ha il sabato libero va a un centro commerciale, in discoteca invece che in una biblioteca o in qualche altro luogo. L’idea di controllare ognuno in modo di convertire la società in un sistema perfetto. Questo sistema è basato in un duo. L’individuo televisione. L’individuo internet. L’idea è creare consumatori malinformati che prendono decisioni irrazionali. Marginalizzare la popolazione. L’obiettivo è che le persone si odino e si temano l’una con l’altra. L’obiettivo è non creare più empatia e solidarietà. “

(Noam Chomsky)

.

.

.

.

.

 


Ott 24 2013

Pietro Ingrao: ” Ragazzi non bastano i cortei…”

.

.

ingrao1

 

.

” Ragazzi non bastano i cortei, non basta la vostra meravigliosa passione per battere le guerre, l’ingiustizia , il bisogno . Serve la politica per vincere . La politica che incida nel potere.

Come facciamo per far diventare la vostra speranza “potere politico” ? Questo è il problema che avete davanti. Un corteo bello e ardente non è ancora politico.

Quali sono le vostre armi ? Non le vedete ? Ci sono..! Sono in quel libretto che i vostri padri chiamarono Costituzione, dopo aver conquistato il diritto a scriverlo con la Resistenza .

La forza del pacifismo è la legalità, che è in contrasto con l’illegalità di chi fa la guerra, pratica ingiustizia, affama nel bisogno . L’illegalità rimane nei governi e negli stati .

La vostra pacifica passione deve portare i suoi argomenti e la sua forza non solo nelle piazze , ma negli stati e nei luoghi del potere.

E’ un obiettivo ambiziosissimo che dovete darvi : costruire un potere di pace . Nessuno c’è finora riuscito: il potere è sempre armato, è sempre stato in guerra. Noi abbiamo perso, nel volerlo costruire , imparate da noi , dalle nostre sconfitte. Voi potete farcela .

Auguri per il vostro lungo viaggio . Pietro Ingrao

.

.


Ott 16 2013

21 ottobre 1949, Huxley ad Orwell: ecco le future forme di dominio sui popoli

.

.

Huxley

.

Grazie ad Anonymous Art of Revolution riporto uno stralcio molto interessante, una predizione, estratto da una lettera scritta nel 1949 da Aldous Huxley a George Orwell dove l’autore di “Il mondo nuovo” esprime un parere sul libro “1984” appena scritto da Orwell .

Ecco, la predizione sulla quale meditare:

Entro la prossima generazione chi tiene le redini del mondo scoprirà che il condizionamento infantile e l’ipnosi indotta dalle droghe sono strumenti di dominio ben più efficaci di armi e prigioni. E che la sete di potere può essere soddisfatta nella sua pienezza inducendo le persone ad amare il loro stato di schiavitù, piuttosto che ridurle all’obbedienza a suon di frustate e calci. Insomma, penso che l’incubo descritto in 1984 sia destinato a evolversi in quello descritto in Il nuovo mondo, se non altro come esito di una necessità di maggiore efficienza

.

Fonte: Anonymous Art of Revolution

.

.