Ago 20 2015

Brisighella (RA) 4 – 6 settembre 2015: Festival dei Beni Comuni

 

FBC2015_ADV-A5

 

Primo Festival dei Beni Comuni: la redazione e gli autori di Altreconomia incontrano il pubblico

A Brisighella- RA- dal 4 al 6 settembre, si succederanno autori, giornalisti di Altreconomia e altri interessanti ospiti.

Tre giorni “con i piedi per terra” con musica, spettacoli, dibattiti, benessere, arte, bio-enogastronomia e cultura.

 

Fonte: Altreconomia

.

.

.


Set 24 2014

Difendiamo Diritti e Beni comuni: Stop TTIP! In piazza l’11 ottobre!

.

.

BANNER-STOP-TTIP

.

.

STOP TTIP ITALIA

.
11 OTTOBRE: STOP TTIP DIFENDIAMO DIRITTI E BENI COMUNI

.
Società civile, sindacati, contadini associazioni e gruppi di attivisti di base di tutta Europa lanciano insieme un appello per fare dell’11 Ottobre una giornata di azione per fermare i negoziati TTIP, CETA, TISA e tutti gli altri negoziati di liberalizzazione commerciale in corso e per promuovere politiche commerciali alternative, che mettano i diritti, il governo dei popoli e l’ambiente al primo posto.

.
Il TTIP (Partenariato Transatlantico sugli scambi e sugli investimenti tra Usa e Ue) e il CETA (Accordo commerciale comprensivo tra Canada e UE) sono gli esempi più significativi di come le politiche commerciali e di investimento si stanno negoziando in modo antidemo-cratico e nel solo interesse delle grandi imprese. I negoziati in corso sono segreti, con po-che informazioni disponibili per un controllo pubblico del loro andamento, consentendo così alle lobby corporative una sempre maggiore influenza su di essi.

.
Qualora tali accordi vadano avanti, le multinazionali avranno il diritto esclusivo di citare in giudizio i governi di fronte ad arbitrati commerciali internazionali indipendenti dai sistemi giuridici nazionali ed europei. Essi ridurranno gli standard di salute e di sicurezza nel tentativo di “armonizzare” le re-gole al di qua e al di là dell’Atlantico e minando la capacità di governi nazionali e autorità locali di impedire le pratiche commerciali (ma non solo) pericolose come il fracking o l’uso di OGM. Questi trattati inducono la svendita dei servizi pubblici essenziali e forzano i diritti sociali e quelli dei lavo-ratori ad una corsa al ribasso.

.
L’Unione europea è il laboratorio in cui le lobby corporative sperimentano la possibilità di sottrarre ai popoli ed ai cittadini ogni facoltà decisionale, trasferendola ad organismi sovranazionali oligar-chici a quelle lobby asserviti. Queste politiche sono strettamente legate al progressivo smantella-mento degli standard sociali e spingono verso la privatizzazione dei servizi pubblici, in nome di slogan quali “austerità”, “crisi politica” e aumentare la “competitività”.

.
La giornata di azione renderà il nostro dissenso pubblicamente visibile per le strade d’Europa. Porteremo il dibattito su queste politiche nell’arena pubblica, da cui la Commis-sione europea ei governi europei cercano di tenerlo lontano. Promuoveremo le nostre alter-native per politiche economiche diverse.

.
Siamo solidali con i cittadini e gruppi di tutto il mondo che condividono le nostre preoccupazioni per l’ambiente, i diritti sociali, la democrazia. TTIP / CETA / TISA e altri analoghi accordi commerciali saranno fermati dall’energia con la quale noi cittadini d’Europa, Canada e Stati Uniti riusciremo a far sentire la nostra voce.

.
Invitiamo le organizzazioni, gli individui e le alleanze a partecipare alla giornata organizzando azioni autonome decentrate in tutta Europa. Accogliamo con favore la diversità delle tattiche e le azioni di solidarietà da tutto il mondo che ci aiuteanno a informare, coinvolgere e mobilitare il mag-gior numero di persone possibile a livello locale.

.
Possiamo vincere questa battaglia. Insieme, sconfiggiamo il potere delle corporations!

.
CAMPAGNA “STOP TTIP!”

.
per contatti : stopttipitalia@gmail.com
Altre informazioni su http://stop-ttip-italia.net
STOP TTIP ITALIA
Altre informazioni su http://stop-ttip-italia.net

.

.

.


Mar 28 2012

Fa’ la cosa giusta 2012: ritorna il festival dell’eco-sostenibilità e dell’etico

.

Anche nel 2012 Milano ospiterà “Fa’ la cosa giusta!”, fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, giunta ormai alla sua nona edizione. Dal 30 marzo al 1 aprile 2012 i padiglioni 2  e 4 di Fieramilanocity vedranno un susseguirsi di dibattiti, tavole rotonde, laboratori, spettacoli e accoglieranno ben 750 espositori per una grande mostra-mercato della sostenibilità, che nell’ultima edizione ha visto la partecipazione di 70.000 visitatori.

Le scuole potranno prendere parte gratuitamente a laboratori tematici e a visite libere o guidate, grazie al Progetto Scuole 2012.

La nuova edizione della fiera prevede dieci aree tematiche e una sezione speciale:

· turismo consapevole (sezione speciale 2012)
· abitare green
· commercio equo e solidale
· cosmesi naturale
· critical fashion
· il pianeta dei piccoli
· mangia come parli
· mobilità sostenibile
· pace e partecipazione
· servizi per la sostenibilità
· spazio narrativa

Oltre che per la sezione speciale dedicata al turismo consapevole, l’edizione 2012 sarà caratterizzata da un’attenzione particolare per il tema “orti e giardini”, anche in vista dell’Expo 2015.

La fiera vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Banca Etica, Legambiente, ARCI ma anche di molte piccole associazioni e realtà impegnate nella promozione dell’economia solidale a livello locale.

Fondamentale sarà la partecipazione della casa editrice Terre di Mezzo, ideatrice dell’iniziativa, che coordinerà momenti di confronto tra autori e lettori e anche, a sorpresa, incontri tra editor professionisti e aspiranti scrittori. Spettacoli e laboratori per bambini e adulti animeranno tutte e tre le giornate di fiera.

Vivete lontani da Milano? Il circuito nazionale “Fa’ la cosa giusta!” comprende oggi manifestazioni a Genova (in settembre) e a Trento (in ottobre) mentre la prima edizione siciliana di “Fa’ la cosa giusta!” si svolgerà a maggio 2012.

Per maggiori informazioni visitate il sito di Fa’ la cosa giusta dell’iniziativa, dove troverete anche tutte le indicazioni su come raggiungere in auto o in treno il quartiere fieristico (nella sezione “visitatori”): http://falacosagiusta.terre.it/

.

Fonte: Tuttogreen

.