Dic 19 2010

Cattivi pensieri

.

Il presidente della commissione Difesa: “Perché a Roma il finanziere con la pistola non ha sparato?” Un carabiniere: “Parole infelici e preoccupanti. Non serve usare le armi, ma una gestione più professionale dell’ordine pubblico”

di Enrico Piovesana

Perché il finanziere aggredito durante gli scontri di Roma, quello fotografato con la pistola in mano, non ha sparato ai manifestanti?
E’ l’inquietante domanda che il presidente della commissione Difesa della Camera dei Deputati, Edmondo Cirielli, ha posto in un interrogazione al ministro dell’Interno.
Una provocazione che ha destato allarme negli stessi ambienti delle forze dell’ordine.
PeaceReporter ha raccolto le inquietudini di un carabiniere in servizio, che per ovvi motivi ha chiesto di rimanere anonimo.

Quelle di Cirielli sono dichiarazioni infelici – afferma il carabiniere – tanto più perché fatte nella veste di presidente della commissione Difesa. Invocare l’uso delle armi da parte delle forze dell’ordine è preoccupante perché getta benzina sul fuoco, perché affronta in maniera sbagliata il problema e, non ultimo, perché lo fa un ufficiale dei carabinieri che, finito il suo mandato parlamentare, potrebbe tornare in servizio e combinare guai seri. (leggi tutto)

.

Fonte: PeaceReporter

.