Ott 11 2008

YouTube : se il video non è una prova

 

 

DA: Punto Informatico

 

Reati su YouTube, se il video non è una prova

PI – News
venerdì 10 ottobre 2008
 
Roma – Era stato accusato di aver compiuto una folle corsa in
autostrada, ma l’unica prova a disposizione della polizia, un video su
YouTube, non è sufficiente a determinare che alla guida ci fosse davvero lui. Scott James, 21enne inglese di Holywood, in Irlanda del Nord, se l’è per questo cavata con un verdetto di non colpevolezza.

In maniera non dissimile ad altri casi analoghi, le presunte prodezze di James erano state riprese dall’interno del veicolo, una Escort RS rossa immortalata dalla videocamera di un cellulare mentre correva a 230 chilometri orari.

Il
video, apparso su YouTube, mostrava chiaramente il contachilometri
raggiungere quella velocità su una strada cittadina, ma le autorità
locali non hanno giudicato sufficiente la clip per convalidare l’accusa contro James.   (continua)