Nov 26 2011

Quando arriva l’inverno

.

Dopo un lungo autunno caldo, tutto ad un tratto sono arrivati freddo, gelo e neve che potrebbero impedire a pettirossi, merli, cince, passeri e verdoni – senza un piccolo aiuto da parte dell’uomo – di trovare il cibo necessario. Il miglior sistema inventato dalla natura per combattere il freddo è in fatti quello di nutrirsi.

E’ molto utile esporre, nei mesi di novembre-febbraio, non oltre, alcune mangiatoie su davanzali e balconi oppure in giardino, collocate su un palo di ferro. Le mangiatoie vanno rifornite regolarmente, senza riempirle con troppo cibo che potrebbe deteriorarsi. Merlo, pettirosso, capinera e passera scopaiola si nutrono di briciole dolci, biscotti e frutta fresca; cinciarella, cinciallegra e picchio muratore di arachidi non salate, semi di girasole, pinoli sgusciati, frutta secca tritata (noci e nocciole). Per uccelli granivori come passera d’Italia, fringuello, verdone e cardellino miscele di semi vari (miglio, canapa, avena, frumento), semi di girasole, mais spezzato. Non esporre mai cibo salato o piccante in quanto tossico per gli uccelli. Esistono mangiatoie in legno già pronte. Clicca qui Oppure puoi realizzarle a casa con materiali di recupero quali bottiglie di plastica, retine per agrumi o ortaggi o cartoni del latte. Per maggiori informazioni clicca qui

.

Fonte: Lipu

.