Ott 31 2013

Questa ci mancava: “Alcuni tumori sono provocati dal diavolo”

.

.

396-maschera_diavolo_red

.

Esorcista Don Macchioni: “Alcuni tumori sono provocati dal diavolo”

.

di Gisella Ruccia

Ci sono dei tumori provocati dal diavolo e da problematiche spirituali. Esistono dei casi che posso dimostrare senza spiegare, nel senso che sono indimostrabili ma ci sono”. Sono le parole di Don Ermes Macchioni, esorcista e parroco di San Michele dei Mucchietti di Sassuolo, ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. “Ci sono delle problematiche di tipo spirituale che possono essere guarite solo dall’esorcista” – continua – “e non dallo psicologo o dallo psichiatra, perché il demonio non è una malattia. Da vent’anni faccio circa due esorcismi al giorno, quotidianamente 24 ore su 24 vengo bombardato da chiamate di persone possedute dal demonio”. E aggiunge: “Coi posseduti non ho mai corso alcun pericolo perché sono protetto dalla Madonna. Solo una volta ricevetti un pugno sul naso da una fanciulla di 12 anni indemoniata”. Il sacerdote si esprime anche sulla festa di Halloween, di cui è uno strenuo detrattore: “Non ce l’ho con la festa in sé, ma è un problema di coerenza per i cristiani battezzati che festeggiano questa festa pagana, creata in origine per rendere onore al “grande cornuto”. E il grande cornuto è il diavolo”. E spiega: “Tutte le feste pagane sono, in realtà, orientate al diavolo. Poi la festa di Halloween è stata americanizzata, commercializzata ed addolcita, però è così. I bambini, in realtà, dovrebbero festeggiare il 31 ottobre andando in parrocchia vestiti di bianco, per adorare i Santi. Perché i bambini dovrebbero vestirsi di nero quel giorno? Non è assolutamente la “festa della zucca”” – prosegue – “il 31 è anche la festa della wicca, delle streghe. Io come educatore e prete me la prendo coi cristiani che dicono di essere di Gesù Cristo e poi adorano il cornuto” .

.

Fonte: tv.ilfattoquotidiano.it

.

.

 

 


Feb 5 2011

Padre Amorth: “Villa di Arcore va esorcizzata”

Ci mancava solo questa ed ora il quadro è completo. Sembra che non manchi proprio più nessuno. Purtroppo lui, il “maligno” è stato l’ultimo ad essere invitato alla festa, anche se sembra abitare la villa già da centinaia di anni. L’unica cosa certa è che negli ultimi decenni si sarà veramente divertito molto. (madu)

.

Villa di Arcore

.

di Valentino Salvatore

Secondo il noto esorcista padre Gabriele Amorth, la villa di Arcore, di proprietà del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, è infestata dal demonio. Si parla di una maledizione che risale al XVII secolo e prova ne sarebbero le vicissitudini dei proprietari, come sostiene il religioso, intervistato da Novella 2000. La villa, prima di essere acquisita da Berlusconi, era di proprietà del marchese Camillo Casati Stampa, il quale nell’agosto del 1970 uccise la moglie Anna Fallarino e il suo amante, prima di togliersi la vita. Un omicidio-suicidio, quello in via Puccini a Roma, che fece venire a galla le tresche sessuali del marchese e della moglie e venne abbondantemente trattato dalla stampa. “Se in quella villa i Casati Stampa erano soliti fare orge e cose del genere, hanno aperto le porte al Maligno”, avverte Amorth. Questo avrebbe ripercussioni anche su Silvio Berlusconi, recentemente investito proprio da scandali di natura sessuale, perché “potrebbe in qualche modo indurre in tentazione il premier e i suoi ospiti”. “Fermo restando però che il Demonio non agisce contro la volontà delle persone e che quindi resta agli umani il libero arbitrio”, assicura il religioso. Per mettere fine alla maledizione “la casa dev’essere benedetta, vi devono essere celebrati degli esorcismi e soprattutto chi vi abita deve convertirsi a una vita nel pieno rispetto delle norme cristiane”, fa sapere Amorth.

.

Fonte:  UAAR

.