Daily Archives: 12/12/2009

40 anni fa la strage di Piazza Fontana

 

Dall’intervista del 1982 a Licia Pinelli:

"Pino è stato il granellino di sabbia
che ha inceppato il meccanismo. Dopo la bomba di Piazza Fontana avevano cominciato
la caccia agli anarchici, che erano la parte più debole… la morte
di Pino è stata un infortunio sul lavoro, per loro sarebbe stato più
comodo metterlo in galera con gravi imputazioni e tenerlo dentro per anni…"

 

 

40 anni fa la strage di Piazza Fontana


È
sempre stupefacente come – in Italia, almeno – i «cercatori ufficiali
di verità» si guardino bene dal fare domande ai testimoni diretti. Un
caso esemplare
di questa malattia è quello di Pasquale Valitutti.
Appena ventenne all’epoca della strage di piazza Fontana, come tanti
altri in quei giorni fece l’esperienza della questura. Non di una
qualsiasi, ma proprio quella di Milano. Anzi, è stato l’ultimo
compagno a parlare con Giuseppe Pinelli, la sera del 15 dicembre; poi
lo ha sentito cadere dalla finestra. In questi 40 anni non ha
mai cambiato la sua versione.

Com’è stato il tuo 15 dicembre 1969?
Dopo il 12 dicembre è iniziata la caccia all’anarchico. La polizia ha praticamente fermato
tutti gli anarchici noti. Io non ero a Milano quel giorno; sono andati
a casa mia, han preso mia sorella (che non faveva politica!) e han
detto a mia madre che l’avrebbero lasciata andare solo se mi
fossi consegnato. Quando sono andato in questura, il giorno dopo, c’era
un sacco di gente. Poco alla volta hanno cominciato ad andar via e alla
fine siam rimasti solo in due: io e Pino, in uno stanzone. Pino aveva
una ventina di anni più di me che, da ragazzi, son tanti. Si
scherzava un po’, cercava di consolarmi dicendo «Dai Lello, ‘sta
cosa qui ora finisce, tra un po’ ce ne andiamo a casa». Intanto faceva
dei bei disegni per le sue bambine, che poi ho dato a Licia. Poi son
venuti a prendere Pino e lo hanno portato nella stanza vicina per
interrogarlo. L’ufficio della «squadra politica» era come un
appartamento: una porta d’ingresso, un corridoio lungo con tante stanze. (leggi tutto)
 
 
 
 
 
_______________________________
Approfondimento: