Bolivia: vince la democrazia

 

Forse per un "mondo migliore" dovremmo cominciare ad osservare con più attenzione i paesi dell’America Latina.  (madu)

 

DA: A SUD

 

 

In Bolivia vince la democrazia

 

Lunedì 26 Gennaio 2009 15:12 di Giuseppe De Marzo – A Sud 

Una vittoria per tutta l’Umanità, una vittoria di tutti i movimenti,
un passo in avanti per quanti si battono per i diritti umani, la
giustizia sociale, la difesa dell’ambiente, un’economia solidale e la
pace. La nuova Costituzione boliviana approvata ieri con un referendum 
(i dati precisi saranno diffusi solo il 20 febbraio), rappresenta una
giornata storica per la Bolivia che vede attraverso la partecipazione
democratica ed il protagonismo della società civile e dei movimenti
compiere un passo sostanziale in avanti per l’affermazioni di nuovi e
vecchi diritti. Plurinazionalità, riconoscimento (finalmente..) dopo
500 anni dei diritti dei popoli originari, diritto all’acqua, rifiuto
della guerra e di basi militari straniere sul proprio territorio,
riconoscimento dell’economia comunitaria, difesa dei beni comuni, sono
alcune delle conquiste previste dalla nuova Costituzione.
Una
Costituzione che è il frutto di un percorso di partecipazione e di
mediazione tra tutte le componenti della società boliviana iniziato
circa due anni fa con l’istituzione e l’elezione dell’Assemblea
Costituente e conclusosi lo scorso 25 gennaio. Nel mezzo della
crisi globale provocata da un modello economico incentrato
esclusivamente sulla crescita, sulla devastazione ambientale, sullo
strapotere degli organismi finanziari internazionale e di poche decine
di multinazionali e sullo svuotamento dei valori e delle regole del
diritto internazionale, la risposta della società boliviana è nel segno
della speranza e dell’inclusione, della partecipazione e
dell’affermazione di nuovi e vecchi diritti troppo spesso calpestati in
tutto il mondo. Un segnale di grande civiltà e di speranza per tutti e
tutte. (leggi tutto)

 

 

 


Leave a Reply